Atletic Colfosco

Volersi bene: è la regola fondamentale!

Seguire uno stile di vita sano – spiega la professoressa Daniela Lucini, Responsabile della Sezione di Medicina dell’Esercizio di Humanitas – ha dimostrato in modo inconfutabile di avere grandi vantaggi per la salute in termini di prevenzione primaria, cioè prima della comparsa, o secondaria, cioè quando la malattia si è già manifestata.

Esistono delle semplici cose da fare dalle quali si ottengono stimoli positivi per avere un buon stile di vita!

  • Cominciare bene la giornata: alzarsi presto, fare una doccia e fare colazione, quindi mettersi subito in movimento. Nei giorni di riposo invece…riposarsi! Iniziare presto la giornata è un buon modo per attivare il nostro corpo e la nostra mente.
  • Resistere alla tentazione degli snack: è importante curare l’alimentazione. Il cibo spazzatura è ricco di sostanze di cui il nostro corpo non ha bisogno e che ci fanno ammalare. Ci abbiamo preso gusto, questo è il problema, ci piace, è veloce, economico ed ammettiamolo persino buono. Così abbiamo perso gusto verso la cucina tradizionale.
  • Dormite bene: bevete una tisana, staccate la spina, spegnete telefono, tv e pc. Create la giusta illuminazione, areazione ed atmosfera nella stanza e buona notte.
  • Assumere un’alimentazione corretta: poca carne, molta acqua, poco sale, molta frutta e verdura, zero zucchero e cibi precotti. Il cibo è un piacere e la fonte della buona salute: non è il vostro terapista e non è il vostro boia.  Il cibo non è un premio, non è una punizione, vi serve per vivere. Mangiate bene e nella giusta misura.

Rispettate tempi e spazi: rispettare tempi e spazi vi aiuta nel vostro intento, avere attorno a voi caos e poco spazio in cui far da mangiare non vi aiuterà di certo. Non mangiate a tutte le ore ma solo quando avete fame, non mangiate e non dormite per noia, non state alzati fino alle due di notte a meno che non ci siano neonati che strillano in casa.

Prima di mettere i giusti alimenti nel piatto, è importante sapere che adottare un sano stile di vita significa:

  1. prestare attenzione alla conservazione e cottura degli alimenti: errate modalità ne aumentano le probabilità di contaminazioni da parte di microorganismi che possono determinare varie patologie infettive;
  2. preferire una dieta varia che includa: verdura e frutta (compatibilmente con eventuali patologie intestinali) perché fonti di vitamine antiossidanti, fibre e sali minerali; carni bianche, pesce, legumi,  cioè fonti di proteine; carboidrati  integrali;
  3. tenere sotto controllo il peso: Di particolare importanza è ridurre la massa grassa ma anche avere una adeguata massa muscolare, grazie ad alimentazione corretta ed esercizio fisico. Essere in forma ci fa sentire  più attraenti, scattanti e la nostra salute ci guadagna. Ecco uno dei benefici di uno stile di vita sano: meno malattie, patologie, meno farmaci e meno medici. Come si fa? Mangiando sano e facendo attività;
  4. evitare il fumo o smettere di fumare
  5. praticare attività fisica con regolarità: molte sono le evidenze scientifiche che dimostrano benefici per la salute anche per i non atleti. Infatti, un’attività fisica aerobica moderata praticata ogni giorno, a seconda della condizione di salute di base, contribuisce sia al consumo energetico (che varia a seconda del tipo, durata e intensità di attività fisica) sia al mantenimento/incremento della massa muscolare e al miglioramento del metabolismo. In particolare, hanno dimostrato benefici sulla salute: 30 minuti di attività aerobica moderata tutti i giorni oppure 20 minuti di attività aerobica ad intensità elevata 3 volte alla settimana. A questo va aggiunto almeno 2 volte alla settimana, in giorni non consecutivi, esercizi di forza con piccoli pesi, macchine in palestra, esercizi a corpo libero ad intensità lieve-moderata a seconda delle caratteristiche della persona.

Inoltre, è raccomandato evitare la sedentarietà cercando di cogliere qualsiasi momento della giornata per muoversi, come fare le scale, parcheggiare lontano dalla propria mèta e camminare anche solo 10 minuti per raggiungerla.

Leave a Reply