Atletic Colfosco

È certamente un toccasana per il corpo, e non a caso i finlandesi la definiscono ‘farmacia dei poveri’.

Una sauna finlandese (detta anche sauna secca) funziona grazie al progressivo riscaldamento di pietre  poste sulla fonte di calore, così l’aria diventa secca e bisogna umidificarla (un livello del 10-20%)  gettando dell’acqua sulle pietre. Si alternano alcuni minuti nella sauna a dei bagni o delle docce in acqua fredda.

Nell’acqua possono essere anche aggiunti degli oli essenziali per creare un’atmosfera più rilassante e godere a pieno dei principi dell’aromaterapia. Questa tipologia di sauna viene chiamata sauna finlandese ed è quella tradizionale e più comune.

Sauna: benefici per il nostro corpo

  • Dilatazione dei pori e pulisce la pelle. I pori dell’epidermide si dilatano e questo consente di purificare la pelle, liberandola dalle tossine.
  • Eliminazione dei liquidi. Si stima che la sudorazione aiuti a disperdere circa un litro d’acqua, favorendo l’eliminazione di liquidi che tendono a ristagnare nel nostro corpo, con effetti benefici anche per la cellulite.
  • Vasodilatazione. Il beneficio più immediato è la vasodilatazione, con conseguente aumento del battito e della sudorazione, che non sono legati alla pratica di uno sport ma che rilassano i muscoli.
  • Migliore circolazione. Con la dilatazione dei vasi infatti anche la circolazione riporta numerosi benefici, si rinforza il sistema immunitario. Le temperature alte, soprattutto quelle della sauna finlandese, aiutano a eliminare i batteri che causano le infezioni.
  • Rilassamento. Agisce come ottimo antistress. I benefici della sauna non sono soltanto fisici, ma anche psicologici. La sudorazione e il rilassamento non eliminano soltanto tossine e contratture, ma anche l’ansia. I livelli di stress diminuiscono, grazie anche ai tempi rallentati imposti dal trattamento. Si comincia a dormire meglio e se ne risente positivamente anche durante il giorno.

Sauna: come farla

Per il primo ingresso in cabina si consiglia di non superare i 10 minuti. Una volta finito il tempo, che normalmente non deve superare i 15 minuti, è bene alzarsi molto lentamente per evitare capogiri. Successivamente bisogna procedere con una doccia fredda ma bagnandovi per gradi, iniziando dai piedi e salendo piano piano, di modo da abbassare la temperatura del corpo. Per reidratarvi bevete acqua, tisane e mangiate tanta frutta.

 

 

Leave a Reply